La repubblica di Cuba è un arcipelago comprendente l'Isola Grande da cui prende il nome, l'Isola della Gioventù e altre 4.195 tra isole e isolotti. La superficie totale è di 110.992 km² che si estende tra i 74° 57' 54” e gli 85° 57' 00” di longitudine a ovest del Meridiano di Greenwich e tra i 20° 74' 54” e i 23° 17' 09” di latitudine nord rispetto all'Equatore, poco al di sotto del Tropico del Cancro.

Sita all'imbocco del Golfo del Messico è stata per secoli la chiave di ingresso al medesimo. I paesi limitrofi sono: a nord la Florida (USA) con a circa 160 kilometri l'isola di Key West, a nord-est le Bahamas (85 km.), a est Haiti (83 km.), a sud la Giamaica (146 km.) e a ovest lo Yucatan (Messico) con Cancún (210 km.).

La Bandiera Nazionale                

Il territorio è diviso in 15 Province e un Municipio Speciale: l'Isola della Gioventù cui appartiene anche l'amministrazione di Cayo Largo. La sua conformazione è lunga e stretta e va da occidente a oriente per circa 1200 km. che dividono il Cabo de San Antonio, all'estremo ovest, dalla Punta de Maisí nel punto più a est. La larghezza massima è di 191 km. e la minima di 31. Le province sono: Pínar de Río, Artemisa, La Habana, Mayabeque, Matanzas, Cienfuegos, Villa Clara, Sancti Espiritus, Ciego de Ávila, Camagüey, Las Tunas, Holguin, Granma, Santiago de Cuba e Guantánamo.

Lo Scudo della Repubblica

Le città più importanti sono i capoluoghi delle province o altre per ragioni storico-culturali o turistiche. Fra esse possiamo segnalare: Pínar del Río, Matanzas, Santa Clara, Cienfuegos, Trinidad, Camagüey, Holguin, Santiago de Cuba e Baracoa, oltre naturalmente, a La Habana.

La popolazione attuale è di circa 11.200.000 e la capitale è La Habana che conta oltre 2 milioni e 200 mila abitanti, a loro volta ripartiti in 15 “municipios”.

Il territorio è in prevalenza pianeggiante con tre rilievi montuosi ripartiti nelle tre regioni geografiche: Occidente, Centro e Oriente di cui il più importante è la Sierra Maestra, in quest'ultima Regione, ove il Pico Real del Turquino raggiunge la massima altitudine con 1974 metri s/m.

La lingua ufficiale è lo spagnolo. La religione prevalente è la cattolica anche se spesso mista ai riti animisti di origine africana (yoruba).

La popolazione originaria è pressoché estinta e oggi Cuba è un crogiolo di razze dove dal bianco più latteo della pelle si arriva al nero mogano, passando per infinite tonalità intermedie.

Trovandosi nella fascia tropicale, il clima è gradevole durante la stagione invernale (secca) e notevolmente caldo e umido d'estate (piogge) anche se non raggiunge climi torridi per la presenza della Corrente del Golfo e dei venti Alisei che contribuiscono a mitigare il clima. Le stagioni sono in pratica due e non quattro come nelle Zone Temperate. L'inverno è da Dicembre a Maggio anche se, specie all'inizio o alla fine della stagione, il caldo si fa sentire, anche se meno umido che negli altri mesi. La temperatura media, annua, dell'aria è di 25,5° centigradi e l'umidità relativa è, a sua volta dell'80% nell'arco dell'anno. In media ci sono 330 giorni di sole.

Tre immagini di “simboli” nazionali

Tocororo

la Mariposa

la Palma Reale

Le coste raggiungono una lunghezza totale di quasi 6000 km. Con oltre 400 spiagge e una barriera corallina che è seconda solo alla Grande Barriera Australiana.

Le spiagge naturali sono di grande bellezza, alcune ancora completamente vergini e altre attrezzate per il turismo che può godere dei colori cangianti del mare che vanno dal bianco del bagnasciuga al violetto dell'orizzonte con le profondità maggiori, passando per un'infinita gamma di toni del verde e del blu.

In quelle attrezzate per il turismo, ci sono alberghi di buona qualità che offrono un trattamento più che soddisfacente per la clientela.

Nel Paese sono state create zone protette e parchi naturalistici per la protezione della flora e la fauna, in alcuni casi unica o comunque rara.

Il carattere calcareo del suolo fa si che nel territorio si siano formate molte grotte e caverne, alcune molto estese, che attirano geologi e speleologi, professionisti o appassionati.

Oltre alle bellezze naturali, Cuba presenta aspetti storici e culturali che attirano i visitatori da tutto il mondo e non esiste nell'area dei Caraibi un Paese che offra tante possibilità e varietà turistiche riunite.

Una delle maggiori caratteristiche apprezzate dal visitatore è il carattere del cubano, amichevole, allegro e ospitale che si rispecchia nel suo modo di vivere e dove la musica è uno degli ingredienti principali.

Incontrata da Cristoforo Colombo, dopo il primo approccio in terra americana nelle odierne Bahamas, il 28 Ottobre del 1492, l'Ammiraglio la descrisse nel suo Diario come “...la terra più bella che occhio umano abbia mai visto...”

Gli anni storici più importanti per Cuba sono:

1492. Arrivo di Cristoforo Colombo nel suo primo viaggio di scoperta.

1510. Inizio della conquista e colonizzazione spagnola da parte di Diego Velázquez.

1519. Fondazione de La Habana nella sua posizione definitiva.

1868. Inizio delle guerre d'Indipendenza.

1892. José Martí fonda il Partito Rivoluzionario Cubano.

1895. Ripresa della guerra d'Indipendenza.

1902. Nasce la prima repubblica sotto “protezione” degli USA.

1925. Julio Antonio Mella e Carlos Baliño fondano il primo Partito Comunista di Cuba

1953. Fidel Castro e un gruppo di giovani, nel centenario dalla nascita di José Martí assaltano la caserma Moncada di Santiago de Cuba, iniziando la

lotta per l'indipendenza definitiva. L'assalto è una sconfitta militare, ma rimane l'esempio della lotta successiva.

1955. Fidel Castro viene amnistiato e va in esilio in Messico dove conosce Ernesto Guavara de la Serna, medico argentino conosciuto come el “Che” Guevara.

1956. Fidel e altri 81 uomini sbarcano alla Playa Las Coloradas nei pressi di Bayamo. Inizia la lotta di guerriglia sulla Sierra Maestra.

1958. Le truppe ribelli comandate da Camilo Cienfuegos e Ernesto Guevara giungono in occidente dopo la battaglia di Santa Clara.

1959. Vittoria della Rivoluzione.

1961. Campagna di alfabetizzazione del Paese e vittoria sugli invasori della Baia dei Porci.

1965. Rinasce il Partito Comunista di Cuba.

1976. Si promulga la Costituzione dello Stato Socialista.

Giorni festivi:

1° Gennaio, vittoria della Rivoluzione, giorno della liberazione.

1° di Maggio, Giornata Internazionale dei Lavoratori

26 di Luglio (con 25 e 27) Giorno della ribellione nazionale

10 di Ottobre, anniversario delle guerre d'Indipendenza

25 Dicembre Santo Natale (dopo la visita di Giovanni Paolo II)

Feste popolari:

Carnevale de La Habana e di Santiago (Luglio).

Charangas di Bejucal (Artemisa).

Parrandas di Remedios (Villa Clara) entrambe in Dicembre.

Cerimonie festive si svolgono anche per celebrare il Nuovo Anno e la Vittoria

della Rivoluzione. (31 Dicembre/1° Gennaio).