Educazione

La situazione dell’educazione era alquanto precaria durante l’epoca prima della Rivoluzione, non aveva mai avuto abastanza aiuti e pur installandosi un sistema d’educazione primaria pubblica, gratuita ed obbligatoria nel 1953 con una popolazione di 6.5 milioni di abitanti, c’era a Cuba mezzo milione di bambini senza scuola, un milione di analfabeti, una educazione elementare che arrivava sola alla meta’ della popolazione scolare, una insegnanza media e superiore che arrivava solo alla popolazione urbana e diecimila maestri senza lavoro. Dal mese di Dicembre 1959, con il trionfo della Rivoluzione, si costruirono approssimativamente diecimila nuove aule e la scolarizzazione aumento’ del quasi 90 per cento per l’eta’ da 6 a 12 anni. Si trasformarono in scuole piu’ di 69 istallazioni militari della dittatura recentemente sconfitta, con una capacita’ di 40.000 alunni.

Attualmente l’educazione a Cuba e’ completamente statale e si organizza attraverso il Sistema Nazonale di Educazione, che e’concepito come un sistema d’insieme articolato di livello educativo e tipo di insegnamento.Il livello primario comprende anche le elementari e gli asili nido. Il livello secondario include la scuola media, l’educazione pre-universitaria e l’insegnamento técnico e professionale. Il livello terziario include l’educazione superiore. Questa struttura e’ presente in tutto il Paese e permette la continuazione dello studio e di tutti gli studenti in forma continua da un livello all’altro.

Da uno studio internazionale dell’educazione primaria effettuato nel 2008, patrocinato dall’UNESCO, dimostra che Cuba ha ottenuto i migliori risultati fra i dodici Paesi dell’area dove si effettuo’, dimostrando l’elevata percentuale di scolarizzazione netta con la quale conta il Paese e raggiunge quasi il 100 per cento degli alunni ed anche l’esiguo numero degli studente che ripetono i corsi.

Nellindice dello SVILUPPO UMANO DELLE NAZIONI UNITE, Cuba raggiunge un 0,780, ocupando il posto 67 che la include fra i Paesi dello SVILUPPO UMANO ALTO .

L’85,2 per cento della popolazione in eta’ lavorativa ha un livello medio-superiore, ed il 30 per cento sono professionali e tecnici,cio’ permette un alto grado di professionalita’ e facile índice di mobilita’ professionale.

Ugualmente,come promedio il livello scolastico della popolazione e’ di scuola superiore, che paragonato alla  maggioranza dei Paesi della Regione dimostra che ha una popolazione istruita con un basso índice di analfabetismo.