Come si arriva a Cuba.

    

Pur possedendo 10 aeroporti abilitati ai voli internazionali, gli scali più utilizzati sono quelli dell'Avana, Varadero, Cayo Largo, Holguin e Santiago de Cuba.

Dall'Europa si giunge con diverse compagnie di linea e alcune charter che operano comunque con itinerari e orari stabiliti.Tra le compagnie di bandiera vi sono: Aeroflot, Air France, Air Europa, KLM, Iberia . Fra le compagnie non di bandiera, ma con voli regolari si trovano: Blupanorama, e Neos, usufruibili dall'Italia o Condor (Germania) e Virgin Atlantic (Inghilterra). Chi volesse o avesse necessità può trovare voli per molti Paesi dell'America Centrale e i Caraibi o del Sud America con Copa. Gli Stati Uniti non sono raggiungibili con volo diretto, ma vi si può accedere da un Paese “terzo”. Le combinazioni migliori si hanno via Cancún (Messico),  Nassau o Freeport (Bahamas) o Isole Cayman. Per chi avesse a disposizione un'imbarcazione privata, a Cuba ci sono diverse “marine” attrezzate per ricevere il turismo nautico: Marina Hemingway all'Avana; Darsena, Chapelin e Gaviota a Varadero; Cayo Coco - Cayo Guillermo (Jardines del Rey), Bahia de Naranjo (Holguin sulla costa settentrionale, mentre al sud si trovano: Il Centro Immersioni di Maria La Gorda (Pínar del Río); Cabo San Antonio, El Colony all'Isola della Gioventù Cayo Largo del Sur, Cienfuegos e Punta Gorda (Santiago de Cuba). Arrivando dal mare ci si deve comunicare con le Autorità portuali prima di entrare nelle acque territoriali (12 miglia nautiche dalla piattaforma insulare), utilizzando i canali HF (SSB) 2760 appartenente alla Guardia Costiera e il 2790 della Rete Turistica, o i canali VHF 68 e 16, rispettivamente Guardacoste e Rete Turistica.Per poter accedere al territorio nazionale, sia per mare che per vi aerea, i cittadini italiani hanno bisogno del visto turistico rilasciato dagli Uffici Consolari di Roma e Milano oppure dalle Agenzie Turistiche autorizzate. Il costo attuale è di 25 €uro ed ha il valore di un mese, prorogabile in loco.

La Dogana

A Cuba si possono importare liberamente gli oggetti di uso personale, gioielli personali, macchine fotografiche e videocamere, computers portatili, telefoni cellulari personali, attrezzature sportive e canne da pesca, due bottiglie di superalcoolici, una stecca di sigarette o la quantità di tabacco equivalente (400 gr.) e medicinali per un peso max. di 10 kg. Gli articoli di non stretto uso personale possono essere importati per un valore massimo di 250usd, se  accompagnati da documentazione del loro effettivo valore, Per questo valore sono esenti da imposte 50usd, mentre per i restanti 200 viene applicata un'imposta del 100%.

E' proibito l'accesso, la vendita e il consumo di prodotti stupefacenti, pornografici, emoderivati, telefoni cordless, elettrodomestici e armi da fuoco.

Non c'è limite per l'importazione di valuta, ma è buona norma dichiarare eventuali somme superiori ai 5.000usd dal momento che in caso di esportazione di una cifra uguale o superiore viene richiesta la dichiarazione doganale che giustifichi la provenienza di tale somma.

Alla partenza si possono esportare 23 sigari, confezionati o sciolti, senza necessità di documentazione. Per quantità superiori è necessario presentare regolare fattura di acquisto effettuato nei luoghi autorizzati dalla Compagnia Habanos s.a., la cui copia va consegnata alla Dogana al momento dell'uscita. I sigari, in questo caso, dovranno essere mantenuti nella loro confezione originale, munita di sigillo di garanzia. Con l'inosservanza di queste norme i prodotti verranno sequestrati.

Per l'esportazione di opere d'arte o di antiquariato è necessario il nulla-osta del Registro Nazionale dei Beni Culturali; in caso di ingenti quantità di oro o argento bisogna richiedere l'autorizzazione al Banco Nacional de Cuba.

 Il pagamento di eventuale imposta per eccesso di bagaglio alla linea di trasporto aereo, non esonera dalle imposte doganali quando dovute.Al momento della partenza viene richiesto il pagamento di una tassa aeroportuale che attualmente è di 25 Pesos Cubani Convertibili (CUC).

Valuta

Per i prodotti e servizi diretti al turista vige il pagamento in Pesos Cubani Convertibili (CUC) che al cambio hanno il valore di un dollaro USA.

Il cambio di qualsiasi tipo di valuta è possibile negli aeroporti, banche, alberghi o Uffici Cambi (CADECA) presenti nei centri principali. Sono accettate molte carte di credito con preferenza di Visa e Mastercard quest'ultima, però, non viene accettata dai bancomat (cajero automatico) quasi ovunque è accettata anche la Postepay. Non vengono accettate carte di credito emesse da Banche Statunitensi o loro filiali (American Express, ecc.).Il Peso Cubano Convertibile non è importabile o esportabile.

Comunicazioni

Per chiamare Cuba dall'Italia bisogna comporre il prefisso internazionale: +53, seguito dal prefisso locale e il numero dell'utente ( per L'Avana il prefisso è 7).

Per chiamare l’Italia da Cuba (prefisso+39), si possono acquistare, presso gli uffici turistici, alberghi, o quelli della Compagnia Telefonica di Stato ETECSA, schede internazionali del valore di 10 o 20 CUC. Le tariffe telefoniche da e per Cuba, sono abbastanza elevate con rispetto alla media.

Misure Sanitarie

Per i viaggiatori provenienti dall'Europa non ci sono particolari misure sanitarie. E'buona norma, però, portarsi prodotti repellenti antizanzare e protettivi per il sole.

Protezione dell'Ambiente

In base a convenzioni internazionali, specie sulla fauna in via d'estinzione, non si possono esportare animali vivi, disseccati o articoli elaborati con materiali ricavati da specie protette.

L'esportazione di bigiotteria composta con flora o fauna è permessa se certificata dal CITES a Cuba, quindi è buona norma informarsi prima dell'acquisto nei luoghi autorizzati per gli artigiani.

Assistenza medica

È richiesta un'assicurazione sulla salute e/o infortuni, prima dell'ingresso a Cuba, in ogni caso esistono ottimi centri per l'assistenza d'emergenza in tutte le località principali e/o turistiche.

Abbigliamento

Si consiglia un abbigliamento pratico e leggero, scarpe comode e resistenti. Un leggero impermeabile non guasta, specialmente nei mesi estivi, e una felpa per l'aria condizionata o eventuali (rari) abbassamenti di temperatura nei mesi invernali. Nei cabaret, teatri o ristoranti di lusso si suggerisce un abbigliamento adeguato.

Aquisti

Vi sono moltissime opportunità per gli acquisti di artigianato locale sia negli alberghi o villaggi turistici che nelle strade delle città. I prodotti più “tipici” sono, naturalmente, i sigari e il rum.

Riprese fotografiche

Non vi sono restrizioni particolari alle riprese video/fotografiche a meno che non si tratti di aree d'interesse militare o protetto che peraltro sono debitamente segnalate. Nei musei o altre istituzioni culturali possono esservi restrizioni che verranno segnalate in loco. Le immagini riprese con fini giornalistici o commerciali devono essere debitamente e previamente autorizzate.

Proroghe o cambi di status turistico

Qualora si necessitasse una proroga del soggiorno o il cambio dello status di “turista” ci si deve rivolgere alle entità preposte all'attenzione al turista o alla nostra Agenzia che può aiutare al disbrigo delle pratiche inerenti.

Corrente elettrica

A cuba la corrente è di norma da 110v. 60hz. Anche se si può trovare, frequentemente, la corrente a 220v. In ogni caso è meglio avere degli alimentatori multi voltaggio o un piccolo trasformatore. E' consigliabile anche avere un adattatore da spina tonda a spina piatta, in modo particolare un “riduttore Schuco” per le spine di tipo tedesco.

Orario in vigore

Nel periodo di ora solare la differenza con Greewich è di -5 ore (-6 dall'Italia). Nei mesi estivi entra in vigore l'ora legale che non sempre coincide con l'entrata in vigore in Europa e vi può essere un breve periodo, all'inizio o alla fine, nel quale vi sia una differenza di 5 o 7 ore con l'Italia.