Pesca a Cabo San Antonio.

Posto sulla estrema punta della penisola di Guanahacaibibes protetto da severe leggi restrittive a livello di protezione della natura in quanto parco della Biosfera voluto dall’Unesco nel 1987 per le sue particolari condizioni di flora e fauna presenti. La penisola è la parte estrema ovest dell’isola caraibica e il canale dello Yucatan lo separa per circa 200 miglia da Cancun mentre la sua parte nord è lambita dalla parte terminale del Golfo del Mexico. Questa singolare posizione geografica  e status  fanno del luogo un vero e proprio “Hot Spots”per la pesca,i fondali cadono repentinamente a poche centinai di metri dalla costa mentre a poche miglia si può agevolmente accedere al Banco di San Antonio (una ”secca” di 3x4 miglia che si erge maestosa da fondali di 600 mt. con una piattaforma di fondale 30 mt. con due “picchi”di 18mt.) le correnti portano in questi luoghi molta “mangianza”per tutte le specie che vi convergono in abbondanza. La PESCA si può esercitare durante tutto l’anno e le tecniche che offrono maggiori soddisfazioni oltre alla vecchia specialità) traina le innovative Jigging e Popping.
A bordo data la esclusività ed il migliore trattamento (ogni uscita è accompagnata da una esperta guida)max 4 pescatori  che potranno agevolmente pescare esercitando le varie tecniche. Le attrezzature da usare per queste tecniche devono necessariamente essere ”pesanti” ovvero canne almeno 30 lbs con mulinelli appropriati dotati di ottime frizioni e trecciati a partire dalle 50 lbs.  Jigs e popper potranno essere acquistati in loco fino a disponibilità. In loco si potranno ottenere attrezzature ma si consiglia di portare le proprie attrezzature.                                                                                                      
I terminali dovranno essere di nylon , meglio fluorocarbon, di dimensioni mm da 120 a 200.Si consiglia di portare numerosi popper e soprattutto Jiggs di peso a partire da gr.250 di colore rosso/bianco-Fluo-Fluo/pink-Mackarel.
Ami montati sui Jig  di grande taglia a partire dal 6/0 e a preferenza con bracciolo metallico. Sui popper ancorette robuste.
PESCi in loco si avvicendano numerose catture e di buona mole di  Tonni(Albacore)-Carangidi(Jack Crevalle)-Cernie(Grouper)-Sparidi(Snapper Red/Snapper Cubera-Snapper Yelloowtail).Sgombridi(king Mackerel)-Barracuda-Runner/Rainbow-Tarpoon-Snook e tutte le numerose specie che frequentano la barriera,i bassi fondali oltre a Marlin(bule e white) e pesci vela a seconda dei periodi.
Per  la sua particolare pescosità il luogo è un vero e proprio paradiso per gli amanti del Jigghing che si pratica su fondali da mt.30 a 120 indubbiamente tra i  migliori  luoghi  del mondo.
Barca per la pesca di 33 piedi SEDNA attrezzata con eocosonda GPS Raymarine e a Bordo Comandante e Mate.
Alloggio in loco presso ”villette” comodissime dotate di Aria condizionata,TV, frigo.
Transfer il luogo si raggiunge con un transfer di ore 4,30 effettuato con pulmino climatizzato.                                                         
Condizioni meteo avverse che non permettessero l’uscita in mare esiste la possibilità di un “riparo” ottimo tra “los Cayos de la lena”a circa 3 miglia dall’approdo, putroppo non si potrà fare Jigging ma si avranno molte catture con poppig e traina(Carangidi-Tarpoon-Snook-Barracuda.King Mackrel – Runner Rainbows etc).

Guida di pesca di eccezione in loco durante il periodo invernale(da novembre a marzo) il Capt.Paolo Sala affermato e conosciuto pescatore che oltre ad essere detentore di record  e Rappresentante IGFA possiede un eccezionale palmares agonistico(camp.Europeo-Italiano.medaglia argento CONI per meriti sportivi etc)  da anni pesca nelle acque caraibiche che lambiscono l’isola di Cuba.

Il servizio ricettivo e le attività opzionali in loco, vengono curati da LatitudCuba.